Il gatto è venuto nella casa giusta e ha chiesto di entrare per partorire

Un gatto randagio è venuto a casa di una famiglia per chiedere aiuto per dare alla luce i gattini in un luogo sicuro.

All'inizio di questo mese, Sandy, residente in Arizona, ha avvistato un gatto randagio locale nel suo cortile. Questa gatta era solita girare per le strade, ma in quel fatidico giorno venne in abitazione umana per chiedere cibo.

Sandy offrì affabilmente al gatto un pasto completo e acqua fresca. Mentre l'ospite stava mangiando, la padrona di casa ha notato la rotondità del suo ventre e ha suggerito che la gatta fosse incinta.

Dopo aver leccato il piatto, la gatta si è avvicinata a Sandy per affetto e ha persino accompagnato la donna a il portico, come se volesse restare. Aveva bisogno di un posto per i suoi gattini, Sandy lo capì e non poteva lasciare la sua futura madre al suo destino.*) La donna fece entrare il gatto, nella camera degli ospiti. Così, il destino dei gattini è stato deciso – ora i senzatetto non li minacciano.

Il simpatico gattino si è subito sentito a casa – si è sdraiata per terra e ha appoggiato la testa su una morbida coperta . Sorseggiando le zampe e le dita, fece le fusa rumorosamente. Sembrava sapere per certo di essere in buone mani.

Alla futura mamma è piaciuto molto il camera. Si è arrotolata su tutte le coperte, esponendo la sua pancia rotonda all'affetto.

struttura, Sandy si è rivolta a una badante volontaria Jen di Jin's Bottle Babies. “Mi ha mandato un messaggio, mi ha chiesto cosa fare e il momento è stato perfetto”, dice Jen.

Pochi giorni dopo, Sandy fu sorpresa a casa sotto forma di cinque bambini sani, leccati in modo pulito, che bevevano il latte di un premuroso madre.

“Ha partorito il giorno di San Patrizio, quindi abbiamo chiamato i gattini in base alle sfumature del verde – Verde, Smeraldo, Lattuga, Olivo e Foresta e mamma – Nefrite Venerdì, gli attivisti per i diritti degli animali hanno potuto prendersi cura dell'intera famiglia di sei persone. “La mamma è incredibilmente dolce e socievole. Il giorno in cui sono venuta a prenderli, è venuta da me e mi ha permesso di grattarmi il mento mentre mi sedevo sul pavimento”, condivide Jen.

Dopo aver studiato ogni centimetro della nuova dimora, Nephrite si sfregò contro Jen, esprimendo amore con tutto il suo aspetto. Era grata per il buffet senza fondo e la montagna di coperte a sua disposizione.

“Si è sistemata qui molto rapidamente. Quando entro nella stanza, lei (se non è impegnata a dar da mangiare ai bambini) si alza e mi segue, cinguettando. Terribilmente curioso. Non appena apro l'armadio, deve immediatamente esaminarlo. ”

Nefrite in fretta si è abituata ai suoni e agli odori della vita domestica e si è sentita molto a suo agio in presenza di Jen. Con grande gratitudine, ha permesso alla donna di pesare i gattini, cambiare e pulire la biancheria da letto.

“Le briciole crescono rapidamente, ingrassano. Nefrite fa le fusa mentre i gattini mangiano e si addormentano tutti abbracciati”, aggiunge Jen.

quando mi segue, o quando chiedo lei qualcosa. A volte miagola in risposta e suona come “no”. gatti della zona.

Mamma Nephrite brama l'amore umano, ma i gattini vengono prima per lei. Non può ancora permettersi di crogiolarsi in grembo al suo tutore, ma man mano che i bambini crescono e diventano più indipendenti, la loro mamma finalmente mostrerà la sua nonchalance e il suo affetto, cosa che Jen non vede l'ora.

“Quando i gattini crescono e io muovo un comodo sedia qui, lei lo farà (mettersi in ginocchio). Adora farsi graffiare sotto il mento e adora strofinarsi contro le mie gambe mentre preparo uno spuntino,” dice Jen.

I gattini hanno ormai una settimana e i loro occhi iniziano ad aprirsi. Con Mommy Nephrite non mancano gli abbracci e sono sempre perfettamente puliti

Quel giorno Nephrite scelse la famiglia giusta a cui chiedere per aiuto e riparo per sé e per i suoi figli.

“Sapeva esattamente dove andare, essendo profondamente incinta . Mi piace che siano aperti ad accettare l'aiuto delle persone. Questo è qualcosa di speciale.”

Fonte: bezkota.ru

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici su Facebook: