Un enorme gorilla stringe una commovente amicizia con un minuscolo cucciolo di cespuglio

Ape Action Africa è un’organizzazione no-profit che si dedica alla conservazione di gorilla, scimmie e scimpanzé in via di estinzione, scrive kingdomstv.

Ogni giorno gli assistenti controllano tutti e 300 i residenti, si tratta di un’operazione di routine che di solito produce risultati di routine. Ma, a quanto pare, a volte gli abitanti delle scimmie trovano nuovi modi per sorprendere gli esperti assistenti.

Un giorno, un’assistente ha trovato Bobo, un gorilla di pianura occidentale salvato nel 1996, con un nuovo amico.

“Durante i suoi controlli mattutini, il nostro assistente di gorilla ha scoperto Bobo che cullava un cucciolo di cespuglio selvatico. Il piccolo non ha mostrato alcun timore nei confronti di Bobo, muovendosi intorno al suo corpo e passando il tempo a saltellare in un’area erbosa aperta, prima di scegliere di tornare da Bobo”

Questo è particolarmente insolito, poiché Bobo è il maschio dominante del suo gruppo, e ha combattuto i tentativi di conquistare il primo posto da parte di altri feroci gorilla.

E si scopre che questo gigante ha anche un lato gentile.

“I piccoli dei cespugli sono solitamente notturni, quindi è molto raro vederne uno di giorno. Non abbiamo mai visto un primate selvatico interagire con uno salvato al Mefou Sanctuary”

Guardateli insieme:

“Il cucciolo di cespuglio non ha mostrato alcun timore nei confronti di Bobo: si è mosso intorno al suo corpo e ha trascorso del tempo saltellando in un’area erbosa aperta, prima di scegliere di tornare da Bobo”.”

Anche la banda di Bobo era curiosa di vedere cosa stava succedendo.

“I compagni di gruppo di Bobo erano incuriositi dal bambino del cespuglio e speravano che potesse condividerlo con loro, ma Bobo tenne il bambino del cespuglio per sé”

Trascorsero insieme ben due ore prima che Bobo riportasse il suo nuovo compagno su alcuni alberi dove il bambino del cespuglio era scomparso.

Ape Action Africa è il più grande progetto di conservazione di questo tipo in Africa, con oltre 300 primati affidati alle sue cure.

Molti di questi animali arrivano al santuario come orfani a causa del commercio illegale di animali domestici e di carne di animali selvatici. Per saperne di più sulla loro lotta e per donare alla causa, cliccare qui.

Questa storia è apparsa originariamente su kingdomstv.com