Gatto anziano buttato fuori di casa cammina finché non riesce a fare un altro passo

Attenzione: Alcune delle immagini qui sotto possono risultare inquietanti per alcuni lettori.

Alcuni gatti vengono abbandonati molto prima di essere effettivamente messi in strada. Secondo un post della Animal Advocates Rescue Society, il proprietario di Ozzie ha rinunciato a lui quando aveva ancora un tetto sopra la testa. Sebbene vivesse in casa, il gatto era il ritratto dell’abbandono: per lo più pelle, ossa, denti marci e pezzi di un cuore spezzato.

Era un gatto senza casa che, almeno fisicamente, aveva una casa. Finché il suo padrone non ha deciso di togliergli anche quella, scrive iheartcats.

A un certo punto, il quindicenne è stato lasciato per le strade di North Vancouver, nella Columbia Britannica, a badare a se stesso, osserva Animal Advocates Society.

Ma il pelo di Ozzie era così opaco che ogni passo era doloroso. Alla fine si è accucciato sotto un portico. È lì che i soccorritori lo hanno trovato.

“Era così stretto tra le zampe che camminare era doloroso per il povero Ozzie”, osserva il gruppo in un post su Facebook. chissà per quanto tempo il povero vecchio ragazzo ha lottato per camminare fino a quando non si è arreso e si è rannicchiato su quel portico”.

“Abbiamo scoperto che Ozzie era scomparso solo da pochi giorni, il che significa che aveva raggiunto questo stato mentre era sotto la “cura” del suo proprietario”, aggiunge il gruppo. “Il suo proprietario non si era preoccupato di cercarlo”.

E poi, forse per la prima volta nella sua vita, Ozzie si è trovato al centro della scena.

L’organizzazione lo ha portato da un veterinario, dove è stato sottoposto a una serie di esami. Ozzie è stato rasato, liberandolo finalmente dal suo manto paralizzante. Gli è stato fatto il tanto necessario lavoro dentale.

L’ultima cura, la più importante, è stata quella per il cuore malconcio di Ozzie. Una donna si è fatta avanti per dare in affidamento il gatto e non ci è voluto molto prima che il suo organo più vitale fosse guarito.

“Mi segue ovunque e parla tutto il tempo”, ha raccontato la madre affidataria alla Animal Advocacy Rescue Society. “Si siede con me sul divano e ama la coperta. Se smetto di accarezzarlo, mi tocca la guancia con la zampa, stando attento a non artigliare. È così dolce”.

In effetti, Ozzie si è dimostrato troppo dolce per restare ancora da solo. La sua famiglia adottiva divenne la sua famiglia per sempre. E, anche se ci sono voluti 15 anni, questo gatto ha finalmente capito cosa significa essere desiderati.

La collega affidataria permanente di Ozzie ci ha detto che è un ragazzo molto socievole. “Mi segue ovunque e parla tutto il tempo. Si siede con me sul divano e ama la coperta. Se smetto di accarezzarlo, mi tocca la guancia con la zampa, facendo attenzione a non artigliare. È così dolce”

Questa storia è apparsa originariamente su iheartcats.com