Le 18 razze di gatti più costose del mondo

I gatti sono creature affettuose e gentili che esistono da oltre 10 mila anni e sono oggi considerati uno degli animali domestici più popolari. Esistono molte razze di gatti: alcune sono apparse per caso, altre sono state allevate artificialmente dagli allevatori, ma tutte sono indubbiamente belle e uniche. A seconda della rarità e della purezza della razza, il prezzo può variare da alcune centinaia a decine di migliaia di dollari. Questa selezione porta alla vostra attenzione le 18 razze di gatti più costose:

18° posto: il Devon Rex è una razza di gatti domestici a pelo corto, nata negli anni ’60 in Gran Bretagna. Questa razza ha un aspetto molto caratteristico, con il suo corpo delicato ricoperto di morbido pelo riccio e le grandi orecchie sulla testa. Sono molto intelligenti e possono essere addestrati a eseguire anche i trucchi più difficili. Inoltre, il Devon Rex è un gatto ipoallergenico, il che lo rende ancora più popolare. Il prezzo di questo micio “alieno” con pedigree varia da 400 a 1200 dollari.

17° posto: Peterbold o Sphynx di San Pietroburgo – una razza di gatti eleganti, allevata in Russia nel 1994 come risultato di un incrocio sperimentale tra il gatto orientale e il Don Sphynx. Il corpo di un Peterbald può essere completamente calvo o ricoperto di morbida piuma. Questi eleganti animali hanno corpi snelli, teste allungate e grandi orecchie distese ai lati. Lo Sphynx di San Pietroburgo può essere descritto come un gatto curioso, amichevole e affettuoso, che ha un bisogno vitale di contatto umano. Grazie alla loro eccezionale intelligenza e alle eccezionali capacità di contatto, sono ben addestrati. Il costo di un Peterbald dipende dalla sua classe e dal suo sesso e può variare da 300 a 1.300 dollari americani.

16-место: Il gatto himalayano è una razza di gatto a pelo lungo identica nell’aspetto al gatto persiano, tranne che per gli occhi blu e il colore del punto di colore (corpo chiaro con muso, zampe, orecchie e coda scuri), risultante dall’incrocio di siamesi con persiani. La razza è nata negli anni ’50 negli Stati Uniti. I gatti himalayani sono una via di mezzo tra persiani e siamesi: non sono invadenti come i siamesi e sono leggermente più attivi dei persiani. Gli Himalayani sono animali molto affettuosi, giocosi, obbedienti e amichevoli, con una natura calma e gentile. Il prezzo dei gatti himalayani è di 500-1300 dollari

15° posto: Scottish lop o Scottish Fold – una razza di gatto molto interessante, la cui caratteristica principale è la tipica curvatura in avanti e le tasche delle orecchie in basso. Questo dettaglio insolito del loro aspetto è il risultato di una mutazione genetica. Il primo esemplare di questa razza è stato scoperto in Scozia nel 1961. Gli Scottish Folds hanno un’indole ben adattata, sono giocherelloni, intelligenti e vanno d’accordo con tutti i membri della famiglia. Inoltre, hanno una serie di caratteristiche sorprendenti. In primo luogo, la voce specifica del gatto si distingue dalle solite fusa per la sua stridenza. In secondo luogo, possono stare in piedi sulle zampe posteriori a guardare ciò che li interessa. In terzo luogo, gli orecchini scozzesi amano sedersi in una posizione a forma di L con la schiena dritta e le zampe distese: questa posa è chiamata appropriatamente “posa di Buddha”. Il costo dei gatti di questa razza varia da 200 a 1500 dollari.

14° posto: lo Sphynx canadese è una razza di gatto senza pelo la cui storia è iniziata ufficialmente nel 1966 in Canada, ma ci sono prove che queste insolite creature erano conosciute già dai faraoni egizi e venivano distribuite nei templi aztechi e inca nell’antico Messico. Le sfingi sono famose per la loro natura estremamente socievole, pacifica e amichevole. Sono molto aggraziati, energici, intelligenti ed estremamente fedeli ai loro proprietari. Spesso li si può cogliere curiosi: possono posare a lungo in posizioni fantasiose, osservando vari oggetti o semplicemente meditando. I prezzi dei gatti pensanti di razza Sphynx vanno da 400 a 1.500 dollari.

13° posto: Il British Shorthair è una razza di gatto di taglia medio-grande riconosciuta ufficialmente nel 1984. I loro colori sono molto vari, ma i più popolari sono quelli solidi (malva, blu, nero, cioccolato). Questi gatti a pelo corto hanno un carattere veramente inglese, le cui qualità principali sono la dignità e l’autocontrollo. Hanno un carattere indipendente – tollerano tranquillamente la solitudine, vengono accarezzati molto raramente dai loro proprietari e non richiedono molte attenzioni, ma quando hanno voglia di giocare o socializzare, ve lo faranno sapere. Il costo di un Aristocratico britannico può variare da 500 a 1500 unità nominali.

12° posto: Il Maine Coon è una razza di gatto domestico di grandi dimensioni i cui antenati vivevano nelle fattorie del Maine (America nord-orientale). L’originale mantello nero e striato e la grande coda vaporosa li facevano assomigliare a procioni, da cui la seconda parte del nome “coon”. I rappresentanti di questa razza possono pesare da 5 a 15 chili e la lunghezza del corpo di un Maine Coon adulto può raggiungere 1,23 metri. Nonostante il loro aspetto un po’ minaccioso, sono conosciuti come “giganti gentili”. I Maine Coon sono creature docili, gentili, benevole e giocose, note per il loro “canto” e che spesso deliziano i loro padroni con originali esibizioni solitarie. Il prezzo di un gatto vocale varia da 600 a 1500 dollari.

11° posto: Laperm è una razza di gatto a pelo corto nata negli Stati Uniti negli anni ’80 dall’allevamento libero. La razza è stata riconosciuta ufficialmente nel 1996. I Lapmare sono curiosi, affettuosi, attivi e amano molto la caccia. Inoltre, sono ipoallergenici e sono ideali per le famiglie che soffrono di allergie. Il prezzo dei gattini di questa razza varia da 200 a 2.000 dollari, a seconda del sesso e della classe.

10° posto: Blu di Russia – una delle razze di gatti a pelo corto più popolari, che trae le sue origini dagli antichi gatti slavi. Al di fuori della Russia questa razza divenne nota nel 1893, quando l’allevatrice inglese Karen Cox allevò due gattini blu provenienti da Arkhangelsk. La principale caratteristica distintiva della razza è il mantello blu corto con una bella lucentezza argentea. Il blu di Russia è un gatto gentile, docile e amante della pace, ma a volte può essere testardo e libero. Si crede che portino prosperità e felicità alla casa. È possibile acquistare un talismano sotto forma di gatto blu russo per 400-2000 dollari. Il Blu di Russia è nella top 20 delle razze di gatti più popolari al mondo.

9° posto: Serengeti è una razza di gatto domestico allevata nel 1994 in California incrociando gatti Bengala e gatti orientali. Il nome deriva dall’habitat del serval, la Riserva del Serengeti in Tanzania. Il Serengeti ha un peso medio di 8-12 kg. Hanno una corporatura robusta, orecchie grandi, colore maculato e zampe molto lunghe. Possono essere descritti come graziosi, agili, giocosi, socievoli e pacifici. Questa razza è valutata a 600-2000 comuni.

(460842bb4e02094343148452a0a5ec9b9d)

8° posto: Elf – una giovane razza di gatto, i cui primi rappresentanti sono stati allevati negli USA nel 2006. I ricci americani e gli Sphynx canadesi sono stati allevati in questa razza, dando vita a un’insolita razza di gatti senza pelo con orecchie ricurve in avanti. Gli elfi sono creature molto amichevoli, intelligenti, maliziose, socievoli, curiose e leali. Chi vuole possedere un gatto così unico dovrà sborsare una cifra considerevole: 2000 dollari.

7° posto: TOIGER – razza di gatto di grandi dimensioni, il cui aspetto ricorda una tigre, è stata allevata negli Stati Uniti nel 1993 e ha ricevuto il riconoscimento ufficiale nel 2007. Il creatore della razza afferma che la Toy Tiger è stata sviluppata per ispirare le persone a prendersi cura delle tigri in natura. Nonostante il nome, la tigre non è molto grande e ha un peso medio da adulto di 7-10 chilogrammi. La tigre ha un temperamento calmo, è intelligente e facile da addestrare. Il costo di un mini-tigre varia da 500 a 3000 dollari.

6° posto: American Curl – razza di gatti a pelo corto e semi-lungo, scoperta per la prima volta in California nel 1981. Sono famosi per le loro orecchie caratteristiche, che si arricciano all’indietro come piccole corna. È interessante notare che i gattini American Curl nascono con le orecchie dritte, che si arricciano all’indietro dal secondo al decimo giorno. I gatti di questa razza sono molto intelligenti, curiosi, amichevoli e giocosi, si adattano bene alle nuove condizioni e sono incredibilmente fedeli ai loro proprietari. Il prezzo di un gattino American Curl varia da 1000 a 3000 dollari. Un prezzo così elevato è dovuto anche al fatto che l’American Curl è una delle razze di gatti più rare.

5° posto: Gatto del Bengala – razza ibrida allevata negli anni ’80 negli Stati Uniti incrociando il gatto leopardo asiatico con i gatti domestici. L’attributo principale è la sua folta e lussureggiante pelliccia color leopardo. Un Bengala adulto pesa dai 4 agli 8 chilogrammi. I rappresentanti di questa razza sono molto socievoli e hanno bisogno di una costante compagnia umana. Sono animali intelligenti, attivi e, nonostante le loro origini, non aggressivi, ma al contrario molto gentili e sensibili, che si adattano rapidamente a nuovi ambienti. I gatti del Bengala hanno diverse abitudini caratteristiche: nonostante le loro dimensioni imponenti, si arrampicano spesso sulle spalle dei loro proprietari. Inoltre, amano le attività acquatiche: giocano spesso con l’acqua e a volte chiedono insistentemente di fare la doccia con i loro proprietari. Il prezzo di un gatto del Bengala varia da 1000 a 4000 unità convenzionali a seconda della classe e del sesso.

4° posto: Safari è una rara razza di gatto ibrido risultante dall’incrocio tra il comune gatto domestico e il gatto selvatico sudamericano Joffrua. I primi esemplari della razza sono stati allevati all’inizio degli anni ’70 negli Stati Uniti per la ricerca sulla leucemia. Gli esemplari adulti pesano in media 11 kg. Questo insolito animale combina la lussuosa colorazione del gatto selvatico Joffrois con l’essenza gentile del gatto domestico. Hanno un carattere amichevole ed equilibrato e sono incredibilmente intelligenti ed energici. Si dice che il Safari sia il più gentile e affettuoso di tutte le razze ibride esistenti. Il costo dei gatti di questa razza varia da 4 a 8 mila unità convenzionali.

3° posto: Kao-Mani – razza di gatti di origine tailandese con un antico pedigree che risale a diversi secoli fa. La prima menzione di questi animali si trova nel Tamra Maew, o Libro delle poesie sui gatti (1350-1767). Nell’antico Siam, il kao-mani viveva solo nelle famiglie reali ed era considerato un simbolo di buona fortuna, longevità e ricchezza. La principale caratteristica distintiva di questo gatto è il pelo liscio bianco come la neve e gli occhi espressivi che possono essere gialli, blu o multicolori. Il Kao Mani ha la reputazione di essere un gatto socievole, intelligente, attivo e facilmente addestrabile. Il prezzo di un gattino di questa razza può variare da 7000 a 10.000 dollari.

2° posto: Chauzy – una delle razze di gatti domestici più rare, che è stata allevata incrociando un gatto abissino domestico e un gatto africano selvatico (Swamp Bobcat). Il primo rappresentante di questa razza è stato allevato negli Stati Uniti alla fine degli anni Sessanta. Il peso medio di un adulto varia da 4 a 8 chilogrammi. I Chauzi sono gatti snelli e aggraziati a pelo corto, con zampe lunghe e grandi orecchie. Possono essere descritti come intelligenti e attivi, e non perdono la loro energia nel corso della vita. Grazie alla loro natura socievole, non amano la solitudine e preferiscono qualsiasi tipo di compagnia, sia essa umana, felina o anche canina. I gattini Chauzy della classe più alta costano circa 8-10 mila unità convenzionali.

Primo posto: Savannah – la razza di gatto più costosa al giorno d’oggi, allevata dall’ibridazione del Serval africano e del gatto domestico. È stato allevato negli Stati Uniti dall’inizio degli anni ’80, con i primi due gattini nati nel 1986. I Savannah possono pesare fino a 15 kg ed essere alti fino a 60 cm, il che li rende la razza di gatto domestico più grande.

Il gatto Savannah si distingue per le zampe lunghe, il corpo allungato e snello, le grandi orecchie a forma di scodella ereditate dagli antenati selvatici e il folto mantello di colore maculato. I Savannah sono noti per il loro alto livello di intelligenza, il temperamento calmo, la curiosità e l’attività. Sono molto adattabili alla vita in un nuovo ambiente, ma hanno bisogno di spazio sufficiente per giocare e correre. Vanno d’accordo con gli altri animali, amano le procedure d’acqua e le passeggiate all’aria aperta. A seconda della classe e del sesso del gattino, il prezzo può variare da 4.000 a 22.000 dollari.

Fonte: clubbeautiful.ru

Ti piace questo articolo? Share on Facebook: