Un sommozzatore si ritrova nella bocca di un’enorme balena

Un uomo che stava facendo un’immersione in Sudafrica ha subito lo shock della sua vita.

Era una giornata luminosa e soleggiata di febbraio e Rainer Schimpf – che da oltre 15 anni guida le spedizioni subacquee della AB Marine Dolphin and Whale Viewing – era in acqua con lo staff di un documentario quando, inaspettatamente, si è fatto buio.

“Si è fatto buio e ho sentito un po’ di stress sul fianco”, ha dichiarato Schimpf. “Una volta avvertito lo stress, ho capito immediatamente che una balena mi aveva afferrato”

La balena era una balena di Bryde, che può raggiungere i 55 piedi di lunghezza e pesare anche 90.000 chili in più.

” In una situazione del genere non c’è tempo per preoccuparsi”, ha dichiarato Schimpf. In qualche modo riuscì a mantenere la consapevolezza che balene simili a questa sono titani miti, che la balena nella cui bocca si trovava al momento non gli implicava alcuna ferita.

Allo stesso tempo, c’era poco che Schimpf potesse fare.

” La balena [was] era sostanzialmente più grande di Rainer e lui ha capito che resistere sarebbe stato inutile”, ha dichiarato a The Dodo Alan Straton, un agente della AB Marine.

Schimpf doveva solo aspettare che la balena si rendesse conto di non essere un pesce di grandi dimensioni e lo rilasciasse.

“Si è assicurato che avesse aria e che si rilassasse, sapendo che [because] la gola della balena è troppo piccola per inghiottirlo, e che alla fine lo avrebbe espulso”, ha detto Straton.

Il gruppo con cui Schimpf si trovava ha avuto cura di scattare un paio di immagini di lui mentre era intrappolato nelle fauci della balena prima di essere liberato pochi secondi dopo.

” Il minuto successivo… sono stato sciacquato dalla bocca”, ha dichiarato Schimpf. “Mi ha offerto un legame con la balena che credo nessun altro abbia avuto prima… Sono sicuro che è stata una sorpresa anche per la balena”.