Hachiko di Pearl by the Sea: il cane di Odessa ha trascorso 24 ore a pulire gli effetti personali di una padrona defunta che… ha dimenticato il giorno!

A Odessa è accaduta una storia che ha lasciato un segno nel cuore di molte persone…

Tutto è iniziato quando i villeggianti della spiaggia cittadina di Otrada hanno notato un cane il 10 luglio. L’animale è stato sdraiato nello stesso posto per tutto il giorno, vicino a una sedia da spiaggia con dei vestiti, ma non sono state viste persone nelle vicinanze. A giudicare dalle scarpe e dalla gonna, il cane è venuto qui con una donna, ma nessuno sapeva dove fosse.

“Ieri stavamo riposando sulla spiaggia e abbiamo notato un cane… È stata seduta… senza cibo né acqua, tutto il giorno. Non permetteva a nessuno di avvicinarsi alle sue pantofole, le custodiva, ci si sdraiava letteralmente sopra. Siamo usciti dalla spiaggia alle sei e mezza, lei era ancora lì”, racconta una ragazza di nome Anna.

La gente ha dato l’allarme. Alcuni testimoni hanno affermato che il cane era qui dalla sera del giorno precedente! Tuttavia, gli addetti alla spiaggia, dopo aver esaminato i filmati delle telecamere a circuito chiuso, hanno stabilito che la donna è entrata in acqua tra le 5 e le 6 del mattino e non è stata più vista. I soccorritori hanno iniziato a setacciare i fondali della zona, ma non hanno trovato nulla…

Che fine ha fatto il proprietario dell’Hachiko nero che sembrava essere sparito nel nulla? Nessuno conosceva la risposta e questo infiammava ancora di più la situazione.

E lei continuava ad aspettare!

Nel frattempo, i residenti di Odessa cercavano di dare da mangiare al cane, che però si rifiutava di farlo. Il cane si rifiutava anche di spostarsi dalla sabbia assolata all’ombra (quando si spostava) – perché le cose del suo padrone avevano un valore inestimabile per lui!

Un uomo anziano decise di spostare il cane all’ombra insieme alle sue cose e pagò mordendogli le mani. Il fedele Hachiko non conosce compromessi e aspetterà…

Internet è stato inondato di messaggi sul cane smarrito, le persone si passavano la storia l’un l’altra, cercando di trovare qualche indizio. I volontari del rifugio tedesco si sono avvicinati all’animale sulla spiaggia e sono riusciti a distogliere l’attenzione del cane, prendendolo temporaneamente sotto la loro protezione.

Passarono ancora alcune ore…

I villeggianti sulla spiaggia si stavano cambiando, ma gli oggetti erano ancora stesi sulla sabbia. E all’improvviso, non lontano da questo luogo, la gente ha notato un’anziana donna che vagava lungo la spiaggia chiedendo a tutti se qualcuno avesse visto un cane nero.

Questa nonnina (il suo nome era Albina Dmitrievna) non leggeva le pagine dei social network, non guardava i telegiornali locali e non aveva idea del polverone che aveva turbato Odessa.

Tuttavia, ciò che disse alla folla divenne subito la notizia del giorno!

Sua figlia Tatiana, anch’essa già anziana, arrivò in spiaggia con Kira (questo era davvero il nome di Hatico). Dicendo ai suoi parenti che stava andando a “incontrare l’alba”, la donna è andata a fare il bagno, ordinando al cane di fare la guardia alle sue cose. Tuttavia, è uscita dall’acqua in un posto completamente diverso!

Si è scoperto che la donna soffre di un disturbo bipolare della personalità. Si aggirava lungo la riva con uno sguardo confuso, non capendo perché la sua sdraio e il suo cane non fossero qui. Così, a piedi nudi, camminò fino al monumento al Milite Ignoto. Un uomo le offrì un asciugamano, un altro le prestò un telefono. La donna smarrita è riuscita a chiamare casa – e il figlio è venuto a prenderla, che ha immediatamente chiamato un’ambulanza dopo aver riportato la madre a casa. Tatiana non si sentiva bene…

Che colpo di scena: si scopre che la persona scomparsa non aveva affatto intenzione di annegare o di tradire la fedele Kira!

Chiariamo che il disturbo bipolare è caratterizzato da depressione, sbalzi d’umore improvvisi, disorientamento, perdita del senso del tempo e dimenticanza selettiva. Le crisi possono arrivare inaspettatamente, così come la remissione. Ma quella mattina Tatyana non ha preso la sua solita medicina: questo potrebbe essere stato il fattore scatenante della ricaduta.

“Kira è un cane d’oro”, dice Albina, aggiungendo che nella sua famiglia è molto amata.

E questo è stato il lieto fine di questa storia! Nessuno è stato ucciso, Tatiana si sta riprendendo e il cane è tornato a casa al sicuro nelle sue mani premurose.

L’unica cosa che resta da dire è: prendetevi cura l’uno dell’altro! Le vite di tutti i membri della famiglia, sia a due che a quattro zampe, sono strettamente intrecciate, quindi è bene essere attenti ai nostri cari.

Non c’è niente al mondo più prezioso dell’amore!

Fonte: funlet.ru

Ti è piaciuto l’articolo? Share on Facebook: